20 Giugno 2021
news

Farmacia Savorani e Katinka Travel, un pomeriggio da leoni


Volley Cecina – Farmacia Savorani 2-3 (29-27; 20-25; 25-21; 29-31; 11-15)
VOLLEY CECINA: Bertoli, Cocucci, Coluccini, Frongillo, Fruzzetti, Garzelli, Lambardi, Marino, Pazzaglia, Pistacchi, Porciani, Villani, Zazzeri. All. Cavallini
FARMACIA SAVORANI: Afrune, Bianchi, Biasci, Caciagli, Cini, Coltelli, Corsini, Domitrashchuk, Isolani, Lenzi, Luppichini, Paoletti. All. Baronti; Dir. Acc.: Paoletti. Fisio: Baronti
ARBITRO: Manuela Mariani

Katinka Travel Casciavola – Lupi Estintori San Miniato 3-1 (12-25; 25-23; 25-20; 25-18)
KATINKA TRAVEL: Barsacchi, Caponi, Chiarugi, Corsini, Ficini, Mori, Niccolai, Parenti, Pietrini, Pugliesi, Riu, Zucchelli Natalini. All.: Favilla; Dir Acc.: Piampiani
SAN MINIATO: Allegri, Brotini, Capozio, Fedeli, Gabbanini, Matteoli, Meropini, Morelli, Pairetto, Sentieri, Setti, Tacchi, Taddei. All.: Bonistalli
ARBITRO: Michele Ruscigno

Una domenica pomeriggio da incorniciare per le formazioni under 17 della Pallavolo Casciavola che compiono due autentiche imprese superando squadre tradizionalmente ostiche e di ottimo valore, non solo a livello territoriale, ma anche regionale. Un giorno, il 9 maggio, da segnare con l’evidenziatore sul calendario, due partite, due vittorie che ripagano le atlete e il loro spirito di sacrificio e la loro dedizione agli allenamenti, a maggior ragione nel periodo storico che stiamo vivendo che proprio agli adolescenti ha tolto molto di quello che avevano. Sono due vittorie che ripagano anche i sacrifici messi in campo dalla società rossoblù che negli ultimi 365 ha fatto tutto quello che era nelle sue possibilità per far ripartire la pallavolo a Casciavola, anche quando il resto della Toscana storceva il naso di fronte ad uno dei pochi club che già a giugno scorso aveva deciso di tornare ad aprire le porte del Pala Renault Clas di Via Pastore.

Raccontare le due partite è un rivivere grandi emozioni, cominciamo dalla Farmacia Savorani, perché in ordine di tempo è quella che è scesa in campo per prima. A Cecina Domitrashchuk e compagne si giocavano il primo posto. Per uno scherzo del calendario chi vinceva al Pala Frontera portava a casa il primato, con la Farmacia Savorani che al quoziente set, aveva la possibilità anche di perdere 3-1. Ne è uscita una partita pazzesca durata la bellezza di 210 punti (+1 fatto rigiocare) per un totale di 2 ore e 40 minuti di gioco. Grande equilibrio in campo con il Volley Cecina di coach Cavallini che parte forte ben rintuzzato alla distanza dalle rossoblù che nel finale si portano sul 23-20. Sembra fatta, ma la logica oggi non era di casa nel palasport di Cecina, le padrone di casa rientrano in partita, annullano un set point, se ne procurano due, ma per chiudere il parziale ne serve un terzo. 1-0 Volley Cecina e primo posto ancora in discussione.

La Farmacia Savorani accusa il colpo, parte lenta nel secondo parziale, ma, restituisce il break a stretto giro di posta e allunga fino al 14-11. Sul time out di Cavallini il Volley Cecina torna in campo piazzando un break di 4-0, immediatamente restituito dalle rossoblù che si ritrovano sul 20-16. Quattro punti difesi con tenacia ed il set che serviva arriva grazie ad un errore in battuta delle avversarie. Con il primo posto in tasca nel terzo set la Farmacia Savorani si rilassa un po’ troppo e lascia campo libero al Volley Cecina che comanda il parziale dall’inizio alla fine e torna avanti nel computo dei set. La quarta frazione è di quelle vietate ai deboli di cuore. Il Volley Cecina, sfumato il primo posto vuole assolutamente la vittoria, guadagna un break di vantaggio che difende fino al 14-12, quando le casciavoline con un parziale di 4-0 ribaltano il punteggio fino ad allungare al 23-18. Giochi fatti? Assolutamente no, il Volley Cecina ritorna sotto fino al 23-22, poi è un susseguirsi di palle set (per la Farmacia Savorani) e di palle match (ben tre, per il Cecina), al quarto tentativo le casciavoline portano la partita al tie break nel quale conducono fin da subito, salvo subire l’ennesimo ritorno del Volley Cecina in prossimità del cambio campo che avviene sull’8-7 per le padrone di casa. Alla ripresa del gioco il break che spacca la partita: 5-0 per la Farmacia Savorani che non viene più raggiunta e con Biasci segna il punto che scrive la parola fine alla partita.

Mentre a Cecina si battagliava nel finale di partita, al Pala Renault Clas arrivava una delle squadre più forti a livello regionale, quei Lupi Estintori San Miniato che nel corso della passata stagione si è fatto apprezzare anche sulla ribalta nazionale. È la prima sfida fra le due squadre, quarantene e contagi hanno fatto rinviare fino ad oggi la partita alla quale entrambe arrivano da imbattute senza aver ancora perso un set. L’avvio della Katinka Travel è timoroso, troppo timoroso ed una squadra abituata a giocare partite che contano ne approfitta per fare un sol boccone delle rossoblù che racimolano la miseria di 12 punti. Alzi la mano chi non ha pensato ad una partita veloce e con finale scontato, ma chi lo ha fatto non ha tenuto conto del grande cuore di Mori e compagne che al ritorno in campo non ci stanno a fare da sparring partner al San Miniato e giocano un set che corre via punto a punto. Il San Miniato prova ad allungare sul 19-16, ma le rossoblù restano aggrappate alla partita e con un tanta grinta piazzano un break di tre punti che riporta la partita in parità. Si arriva fino al 23 pari quando è un attacco di Barsacchi, al termine di uno scambio infinito a dare la palla set che viene subito concretizzata da una diagonale di Corsini da zona due. Il set vinto mette grande fiducia alla squadra di Favilla e forse mina le certezze delle avversarie. Nella terza frazione l’equilibrio regna sovrano, almeno per tutta la prima parte. Poi San Miniato tenta l’allungo, si porta sul 17-15, ma un contro break fatto di quattro punti con solo uno subito porta in dirittura di arrivo la Katinka Travel avanti nel punteggio. Il finale è un crescendo rossoblù e a mettere a terra il punto decisivo ci pensa capitan Mori. Nel quarto set la reazione delle ospiti non si è fatta attendere, pronti via e 4-1 prima 7-4 dopo. La formazione di casa non si fa prendere dal panico, rintuzza punto su punto fino al primo vantaggio del set che arriva sull’11-10. Da qui in poi le rossoblù diventano incontenibili, attacco e difesa su tutti i palloni ed il divario fra le due squadre su allarga fino al 16-11. San Miniato prova a rientrare, si avvicina fino al 21-18, ma due super difese di Parenti e un attacco di Caponi allontano l’incubo rimonta. Il punto partita lo mette a segno Mori con un ace che mette il pallone perfettamente sulla linea di fondo.





Se non lo hai ancora fatto, metti il like e seguici sulla nostra pagina facebook!


Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Il/la sottoscritto/a, acquisite le informazioni fornite dal titolare del trattamento ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. 196/2003, l'interessato: - presta il suo consenso al trattamento dei dati personali per i fini indicati nella suddetta informativa? (Per accettare spuntare la casella sottostante)
(qualora il trattamento non rientri in una delle ipotesi di esenzione di cui all'art. 24 del D.lgs. 196/2003)
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio